SNAI SCOMMESSE

Come cammufarsi in Google e bypassare siti web




Vi siete mai chiesti come fa Google ad indicizzare le pagine di quei siti che necessitano di registrazione o che, addirittura, sono a pagamento? A tutto o quasi esiste una risposta. Il motore di ricerca,…

SNAI SCOMMESSE

Vi siete mai chiesti come fa Google ad indicizzare le pagine di quei siti che necessitano di registrazione o che, addirittura, sono a pagamento? A tutto o quasi esiste una risposta. Il motore di ricerca, al momento della scansione, viene riconosciuto dal sito, che quindi gli dà l’autorizzazione ad entrare. Per poter accedere anche noi poveri mortali, c’è dunque solo un metodo: camuffarsi da Google. Nulla di illegale, per carità! Basta semplicemente modificare un parametro chiamato “User Agent”.

Con i browser Internet Explorer ed Opera l’operazione è un po’ complicata ma fattibile, mentre con Mozilla Firefox sembra che sia molto più semplice, in quanto sfrutta un plugin chiamato “Agent Switcher“. Una volta installato il plug-in, riavviare Firefox e dal menù “Strumenti” configurarlo andando su “User Agent Switcher -> Options -> Options ->User Agent -> Add” ed inserendo nella “Descrizione” la parola: Googlebot 2.1 e come “User Agent” la stringa: Googlebot/2.1 (http://www.googlebot.com/bot.html) dopodichè cliccate “Ok“.

A questo punto dovreste essere in grado di entrare in molti siti a pagamento o che richiedono la registrazione, anche se alcuni di essi non vi permetteranno l’ingresso e vi “banneranno” perchè non riconosceranno l’IP di Google perchè al suo posto troveranno il vostro.

Volete fare una prova? Visitate questo sito e cliccate su uno degli articoli presenti, prima con l’agent di default e poi con l’agent Googlebot 2.1… vedrete la differenza.

[Via: FeedBurner ITPC Revenge]


Tags: , , , , , ,

Post a Comment

site statistics site statistics