SNAI SCOMMESSE

Archive for the ‘Guida al SEO del blog’ Category

Guida al SEO del Blog. Come scrivere titoli chiari e coinvolgenti (Lezione 8)

Wednesday, January 14th, 2009

titoloIl titolo è uno degli elementi fondamentali per il successo di ogni blog. E’ un aspetto da non trascurare a cui si deve dedicare del tempo per cercare di scrivere nel miglior modo possibile il riassunto del vostro articolo con le principali parole chiave che lo caratterizzano.

Il titolo deve essere la chiave per entrare in un post, per far capire agli altri di cosa stai parlando. Dare un titolo efficace a un post è molto importante. Il metodo più utilizzato è quello di scrivere le 3/4 keywords che descrivono al meglio l’articolo che avete appena creato e da lì costruirvi attorno una breve frase di senso compiuto. Questa è un’operazione tutt’altro che banale ma, se fatta bene, darà più probabilità che l’articolo venga letto e questo comporta maggiori click provenienti dai motori di ricerca.

Titoli descrittivi aiutano a inserire il posto in un contesto, avolte (non sempre) si può anche mirare a creare una frase accattivante, che crei scalpore (tutti siamo almeno un po’ curiosi no?) e che dia dell’emozione ma anche, in opportuni casi, che pongono una domanda o promettono di risolvere un problema (Guida per, How-to…). Innanzitutto il titolo deve essere breve, chiaro, pieno di significato e che faccia venire al lettore la voglia di leggere ciò che avete scritto. Come scrivere un titolo di successo? (more…)

Tags: , , , , , , ,



Guida al SEO del Blog. Ricerca delle parole chiave (Lezione 7)

Thursday, December 4th, 2008

keywordLe parole-chiave sono il fondamento del vostro blog da scegliere ancor prima della registrazione del dominio e influiranno in modo derterminante sul posizionamento nei motori di ricerca. All’apparenza trovare le parole chiave su cui si basa il vostro blog è un’operazione facilissima, invece non è affatto così. In questa lezione vogliamo aiutarvi a trovare le keywords adatte alle vostre esigenze per ottenere i migliori piazzamenti nelle SERP e impostare al meglio le campagne pubblicitarie.

Il segreto è riuscire a scovare le parole-chiave più ricercate, non troppo generiche ma allo stesso tempo non troppo articolate. Ma come fare? Utilizzando una serie di strumenti gratuiti che ci aiutano ad avere un’idea su quali keywords puntar. In particolare vedremo i tools AdWord Keyword Tool, Yahoo Search Marketing e Microsoft AdCenter.

AdWord Keyword Tool

Il miglior tool di ricerca parole-chieva probabilmente è lo strumento di Google AdWords. Per usufruirne, non è necessario essere iscritti ad Words e potete accedervi tranquillamente cliccando qui. Se siete iscritti invece, basta entrare nel tuo account e selezionare l’omonimo tool nella sezione Strumenti. (more…)

Tags: , , , , , , , ,



Guida al SEO del Blog. Registrazione del dominio e hosting (Lezione 6)

Friday, October 10th, 2008

Per chi è all’inizio e vuole creare da zero un proprio blog o sito web, il dominio e lo spazio di hosting è uno step necessario e che ha un certo impatto anche nell’indicizzazione del nostro lavoro sui motori di ricerca.

Numerose sono le offerte che a noi webmaster, diverse aziende di tutto il mondo sono pronte a fornirci per poter pubblicare i nostri progetti su Internet. Ma quale dominio e hosting scegliere? Non ce n’è uno che va bene a priori, ma dipende “a cosa ci serve“. Quindi i passi che dobbiamo affrontare sono due: la scelta del nome e della piattaforma su cui salvare i file e renderli accessibili. Analizziamo le due fasi principali.

Dominio

Innanzitutto però dobbiamo scegliere un nome di dominio, ossia un identificativo per il nostro sito web/blog (es. www.nomesito.com). Questa è una scelta davvero importante e non è affatto semplice. Bisogna trovare un nome abbastanza breve contenente le keywords fondamentali che racchiudano l’essenza del nostro progetto. Es.: se come noi vi occupate di tv in streaming gratuitamente, non c’è scelta migliore che “tvgratis“, “streamingtv“, “webtvgratis” ecc… Ora c’è da scegliere l’estensione del dominio. Anche qui dobbiamo fare delle distinzioni. Ecco le più comuni: (more…)

Tags: , , , , , , , ,



Guida al SEO del Blog. Perchè la SEO applicata ai blog è differente dalla SEO per i normali siti (Lezione 5)

Thursday, July 24th, 2008

Una domanda che sorge spontanea già nella fase di pianificazione di un sito e ai fini SEO è se è meglio creare un blog o un sito web tradizionale? Da questa scelta dipenderà anche il posizionamento sui motori di ricerca e in particolare su Google. Quale conviene? Quali sono quindi i fattori che influiscono su tale scelta? Proviamo a dare una risposta.

La SEO applicata ai blog è differente dalla SEO che si applica alla maggior parte dei siti web soprattutto statici (composti da pagine html), in gran parte a causa dei fattori definiti “social” che sono insiti nella tecnologia del blog stesso.

Innanzitutto dobbiamo tenere conto che la SEO per i Blog è meno legata a pratiche in questi anni molto diffuse come l’acquisto di link da un sito web con PageRank più alto possibile per accellelare la scalata su Google o il “truffare” una tecnologia di ricerca che al momento risulta ancora inadeguata e impreparata attraverso dei semplici trucchetti.

La SEO applicata ai blog è più focalizzata sul dare alla gente qualcosa di cui discutere e sulla creazione di qualcosa realmente meritevole di attenzione. La maggior parte dei blog nasce dall’ingenio del blogger che mette a disposizione di tutti il suo sapere generando così attenzione da parte dei lettori che possono partecipare attivamente alla discussione. Inoltre più un blog è interessante e scritto con linguaggio informale, più è visitato generando sempre più traffico proveniente da una zona geografica sempre più vasta e questo rendo il blog più “amichevole” agli occhi di Google. (more…)

Tags: , , , , , ,



Guida al SEO del Blog. Cosa sa Google del tuo Blog (Lezione 4)

Friday, July 4th, 2008

Posizionarsi su Google è fondamentale per la crescita e il successo di un blog. All’inizio, questo passo non è automatico e richiede pazienza e sacrificio. Dovete sapere che la grande G sa moltissime informazioni riguardanti ogni blog e le monitora costantemente facendo una specie di “classifica” utile al posizionamento. In questa lezione vediamo cosa sa Google del nostro blog e quali sono i fattori che determinano il posizionamento sul portale numero 1 della Rete.

Google non è solo un motore di ricerca, ma è un insieme di servizi più o meno nascosti all’utente utili a differenti scopi. Uno di questi è, o meglio è stato, il PageRank. Il PageRank è un valore numerico (che va dallo 0 al 10) che Google attribuisce ad ogni pagina Web che indicizza, che si può vedere scaricando la barra di Google. Questo valore è calcolato grazie a complessi algoritmi e si basa sui link ricevuti da una pagina, (il valore di pagerank sale anche con l’aumentare del numero di link che puntano alla pagina) e prende in considerazione anche il valore di PageRank delle pagine che offrono i link. In pratica, un link ricevuto da una pagina che ha un PR alto vale molto di più di un Link ricevuto da una pagina con PR basso fornendo un grado di autorevolezza.

Qualche anno fa, l’obiettivo primario di un webmaster che volesse ben posizionarsi su Google era l’incremento del proprio PageRank. Negli ultimi anni ci si è convinti che il Pagerank non è altro che un’entità numerica considerata come un premio per un’ottima campagna promozionale, quasi sempre assimilata alla popolarità reale del proprio sito. Un alto Pagerank non garantisce un ottimo posizionamento, se parallelamente alla popolarità delle proprie pagine non esiste una strategia di ottimizzazione che renda il proprio sito indicizzabile e valutabile correttamente e una popolarità del sito che sono un effettivo successo di pubblico e di accessi. (more…)

Tags: , , , , , , , ,



Guida al SEO del Blog. Norme per l’ottimizzazione delle ricerche (Lezione 3)

Thursday, May 29th, 2008

Per chi ha un sito web/blog sa perfettamente quanto sono importanti i motori di ricerca e quanti visitatori portano. Google per esempio ha un potenziale immenso e ci può portare un numero di utenti elevatissimo perchè ogni giorno è utilizzato da miliardi di persone.

Per sfruttare questa potenzialità, dobbiamo fare in modo che il nostro blog sia nelle primi posizioni con le keywords principali su cui si basa il nostro sito. Per far ciò dobbiamo seguire qualche semplice buona norma per facilitare l’indicizzazione ai primi posti su Google. Questa ottimizzazione può richiedere molto tempo ma, una volta raggiunto l’obiettivo, i risultati saranno ottimi.

Vediamo quindi delle buone pratiche per un miglior posizionamento del proprio sito web nei motori di ricerca:

  • Usare un markup HTML il più possibile attinente alla struttura dei contenuti presentati (semantico) e verificare sempre che il codice delle pagine sia formalmente valido. Può essere utile confrontarsi con le specifiche WCAG per rendere i contenuti meglio “accessibili” anche per i crawler
  • Differenziare opportunamente i titoli delle varie pagine di un sito, renderli chiari, coerenti con il contenuto della pagina e contenere le keyword di maggior peso.
  • Evitare di inviare informazioni inutili tramite tag <meta> perchè i crawler sono molto attenti questi tag
  • Strutturare il codice delle pagine in modo che i contenuti importanti si trovino il più possibile vicini all’inizio del markup
  • Evitare l’utilizzo di JavaScript per gestire la navigazione, perché il crawler non interpreta gli script e non seguirà questi collegamenti.
  • Usare collegamenti ipertestuali standard inserendo tag <a> con l’attributo href, a beneficio di browser non standard, browser accessibili, e crawler.
  • Costruire l’URL della pagina in modo che contenga le keyword più probabili, ovvero che sia descrittivo e possibilmente somigliante al titolo della pagina stessa
  • Evitare l’invio di parametri per un’eventuale applicazione lato server, ossia la presenza di coppie “parametro=valore”. Alcuni motori di ricerca scaricheranno e indicizzeranno solo la pagina base, senza tener conto della query
  • Evitare l’utilizzo di redirect non-HTTP (attraverso tag <meta http-equiv=”refresh”>), perché non è detto che il motore di ricerca li segua.
  • Evitare di servire contenuti differenziati ai crawler (Cloaking) tentando di riconoscerne la stringa di User-Agent o l’ip del bot che scandaglia le nostre pagine. È una pratica dannosa che espone al rischio concreto di cancellazione dagli indici dei motori.

Nella prossima lezione vedremo cosa Google sa del tuo blog per poter quindi facilitare la comunicazione e lo scambio di informazioni tra il motore di ricerca e il nostro sito web.

Tags: , , , , , , , ,



Guida al SEO del Blog. I vantaggi del posizionamento (Lezione 2)

Friday, May 23rd, 2008

In questa lezione cureremo e impareremo gli aspetti più imporanti del posizionamento del vostro blog nei motori di ricerca, partendo con un accenno del Web Marketing e ricordando che la pazienza e la continuità è il nostro miglior alleato. Passeremo poi per il processo vero e proprio del posizionamento ed infine elencheremo i fattori in ordine di importanza che sono più importanti al fine del posizionamento su Google.

Una volta creato un nuovo sito web/blog, è necessario effettuare una vera e propria campagna di Web Marketing. Ma cosa si intende esattamente con questo termine? Il web marketing è quel processo che ha il fine di portare il proprio sito web ai primi posti dei motore di ricerca allo scopo di aumentare il numero di visitatori del sito, interessarli ai contenuti specifici, e trasformarli in acquirenti.

Questo, si può fare in vari modi: scambiando Banner, iscriversi alle classifiche dei siti più visitati, campagne DEM (Direct Email Marketing), inserire il proprio lavoro in una campagna di Pay Per Click (il più redditizzio e celebre è Google AdWords), sfruttare la capacità comunicativa di pochi soggetti interessati per trasmettere il messaggio ad un numero esponenziale di utenti finali (Marketing virale) o Video Marketing nei principali portali di videosharing. La campagna pubblicitaria è in molti casi indispensabile se si vogliono raggiungere importanti risultati in tempi relativamente brevi… perchè relativamente brevi? Ora lo scopriremo. (more…)

Tags: , , , , , , , ,



site statistics site statistics